Stufe a olle

La stufa in maiolica, o stufa ad olle, nasce come evoluzione degli antichi forni utilizzati sin dal’ età del bronzo in tutte le regioni dell’arco alpino. Tali forni erano di semplice muratura, ma avevano la caratteristica di accumulare il calore sprigionato dal fuoco e mantenerlo per molto tempo. Già verso l'anno 1000 si iniziò ad inserire nelle pareti di tali forni, forse per caso, delle scodelle in terracotta, le olle. Da queste prime scodelle, l’evoluzione artistica e stilistica, è arrivata alle attuali formelle per stufe, dal design moderno o classico, per soddisfare ogni singola esigenza.

La caratteristica principale è rimasta la stessa nell’arco dei secoli, garantire cioè la massima resa accumulando il calore sprigionato nella fase di combustione, cedendolo poi all’ambiente in modo graduale ed omogeneo. La stufa ad olle, a differenza di altre fonti di riscaldamento a legna, non necessita di un fuoco continuo, e con solo due cariche giornaliere garantisce 24 ore di calore radiante. Questo riscaldamento ad irraggiamento assicura una temperatura uniforme e condizioni di vita ideali in quanto il calore emesso è del tutto simile a quello del sole. Il combustibile utilizzato inoltre, la legna, è un elemento primario e fonte energetica rinnovabile che garantisce una combustione del tutto ecologica.